mondocdphome
 
CITES





CITES


Il CITES è nato nel 1973 per salvaguardare in tutto il mondo le specie minacciate di estinzione e controllarne lo sfruttamento commerciale che, insieme alla distruzione degli habitat, rappresenta una grave minaccia per la loro sopravvivenza.La Convenzione di Washington sul commercio internazionale delle specie di fauna e flora minacciate di estinzione, denominata in sigla C.I.T.E.S., è nata dall'esigenza di controllare il commercio degli animali e delle piante (vivi, morti o parti e prodotti derivati), in quanto lo sfruttamento commerciale è, assieme alla distruzione degli ambienti naturali nei quali vivono, una delle principali cause dell'estinzione e rarefazione in natura di numerose specie. La C.I.T.E.S., che è compresa nelle attività del Programma delle Nazioni Unite per l'Ambiente (UNEP), è entrata in vigore in Italia nel 1980 ed è attualmente applicata da oltre 130 Stati. In Italia l'attuazione della Convenzione di Washington è affidata a diversi Ministeri: Ambiente, Finanze Commercio con l'Estero, ma la parte più importante è svolta dal Ministero delle Politiche Agricole, come prevede la legge, tramite il Servizio CITES, che cura la gestione amministrativa ai fini della certificazione e del controllo tecnico-specialistico per il rispetto della Convenzione. Il Servizio CITES del Corpo Forestale dello Stato è strutturato in un Centro di Coordinamento, presso l'Ispettorato Generale in Roma, e in 40 Uffici periferici. Il Centro di Coordinamento ha le funzioni di assistenza operativa e di coordinamento delle attività degli Uffici periferici, di consulenza tecnico-scientifica, di emanazione di direttive, di rapporto con Enti e Organismi Internazionali. Gli Uffici periferici si differenziano in 24 Uffici territoriali denominati Servizi Certificazione Cites (in sigla S.C.C.), con funzione di rilascio certificati, accertamento infrazioni e controllo territoriale, e in 16 Nuclei Operativi Cites ( in sigla N.O.C.) presso le Dogane, con funzione di verifica merceologica, controllo documentale e verifica della movimentazione commerciale, nonché accertamento di illeciti.

Oggi tutela

Appendix I

Appendix II

Appendix III

Mammiferi

228 spp. + 21 sspp. + 13 popns

369 spp. + 34 sspp. + 14 popns

57 spp. + 11 sspp.

uccelli

146 spp. + 19 sspp. + 2 popns

1401 spp. + 8 sspp. + 1 popn

149 spp.

Rettili

67 spp. + 3 sspp. + 4 popns

508 spp. + 3 sspp. + 4 popns

25 spp.

anfibi

16 spp.

90 spp.

-

pesci

9 spp.

68 spp.

-

Invertebrati

63 spp. + 5 sspp.

2030 spp. + 1 ssp.

16 spp.

Piante

298 spp. + 4 sspp.

28074 spp. + 3 sspp. + 6 popns

45 spp. + 1 ssp. + 2 popns

Totale

827 spp. + 52 sspp. + 19 popns

32540 spp. + 49 sspp. + 25 popns

291 spp. + 12 sspp. + 2 popns

I roditori:

RODENTIA

Sciuridae Ground squirrels, tree squirrels

Cynomys mexicanus

Marmota caudata (India)

Marmota himalayana (India)

 Ratufa spp.

 Sciurus deppei (Costa Rica)

Muridae Mice, rats

Leporillus conditor

Pseudomys praeconis

Xeromys myoides

Zyzomys pedunculatus

Erethizontidae New World porcupines

Sphiggurus mexicanus (Honduras)

Sphiggurus spinosus (Uruguay)

Agoutidae Paca

 Agouti paca (Honduras)

Dasyproctidae Agouti

Chinchillidae Chinchillas  Dasyprocta punctata (Honduras)

Chinchilla spp. (Specimens of the domesticated form are not subject to the provisions of the Convention)

Le specie che sono similari al citello e al cane della prateria che sono tutelati dal cites sono:

Marmota caudata

Kingdom :

 ANIMALIA

Phylum :

 CHORDATA

Class :

 MAMMALIA

Order :

 RODENTIA

Family :

 SCIURIDAE

Genus :

 Marmota

Taxon :

Marmota caudata (Geoffroy, 1844)

MARMOTTA

pesa 8-9 kg

numero di piccoli:
4-5
Gestazione
30 to 35 gg
Età riproduttiva
2 anni

Cynomys mexicanus

MEX

Kingdom :

 ANIMALIA

Phylum :

 CHORDATA

Class :

 MAMMALIA

Order :

 RODENTIA

Family :

 SCIURIDAE

Genus :

 Cynomys

Taxon :

Cynomys mexicanus Merriam, 1892

Marmota himalayana

MARMO

Kingdom :

 ANIMALIA

Phylum :

 CHORDATA

Class :

 MAMMALIA

Order :

 RODENTIA

Family :

 SCIURIDAE

Genus :

 Marmota

Taxon :

Marmota himalayana (Hodgson, 1841)

In definitiva in cane della Prateri dalla coda nera NON è inserito nella lista CITES,pertano è si di libera vendita che di libera detenzione.

Essendo però ancora vietata l'importazione dall'America da parte dell'UE,è necessario avere un certificato che ne attesti la REGOLARE PROVENIENZA

Controlla se il tuo animale è tutelato dal cites
http://www.cites.org/eng/resources/species.html

 

Valeria Ricevuto

 

Copyright © 2007-2008 MondoCdP. All rights reserved.  Privacy Policy Bucchieri Marco